Condizioni contrattuali per la cessione e l’utilizzo del software (CGC)

Stato 01/2017

1. Campo di applicazione

1.1 Per tutti i servizi forniti dalla 3D Interaction Technologies GmbH (di seguito indicata come “3D:IT”) per altre aziende o persone giuridiche del diritto pubblico (di seguito indicate come “cliente”), relativamente alla creazione, cessione e cura di software e programmi standard individuali, nonché alla formazione e all’assistenza, vigono esclusivamente le presenti condizioni contrattuali, salvo diverse pattuizioni scritte.

Trovano inoltre applicazione le norme giuridiche rispettivamente vigenti della Repubblica Federale di Germania.

1.2 Condizioni contrarie o integrative da parte del cliente non diventano (tranne nel caso di un consenso scritto precedente da parte di 3D:IT) contenuto del contratto, anche nel momento in cui 3D:IT adempie a un contratto o fornisce un servizio, senza opporsi espressamente a tali condizioni.

1.3 Le presenti condizioni contrattuali trovano validità anche per il rapporto creditorio precontrattuale. In particolare in riferimento alla stipula del contratto, alla limitazione di responsabilità e agli obblighi di segretezza.

2. Definizione del termine

2.1 Il termine “documentazione” indica le documentazioni facenti parte del software.

2.2 Il termine “software terzo” indica prodotti del software standard, incluse le relative documentazioni che vengono messe a disposizione del cliente.

2.3 Con il termine “diritti IP” (o meglio “diritti di proprietà intellettuale”) si intendono, senza limitazione, tutti i brevetti e diritti vari di invenzioni, diritti di autore, marchi, modelli e diritti di protezione simili.

2.4 Il termine “modifica” indica tutte le trasformazioni del software effettuate dal cliente e/o da 3D:IT o da un terzo per il cliente (ad esempio modifiche sul codice sorgente).

2.5 Il termine “cura” indica la cura e la manutenzione del software ceduto.

2.6 Il termine “software” indica tutti i programmi e le relative documentazioni sviluppati da o per 3D:IT, inclusi pubblicazioni, aggiornamenti, patch, correzioni di questi e tutte le copie di tali programmi.

2.7 Con il termine “aziende collegate” si intende aziende collegate con un’altra azienda ai sensi del § 15 della AktG [legge tedesca sulla società per azioni].

2.8 Con il termine “informazioni confidenziali” si intendono tutte le informazioni che intendono proteggere 3D:IT o il cliente contro la trasmissione a terzi o il cui contenuto va considerato riservato.

3. Stipula del contratto

3.1 Le offerte di 3D:IT sono libere e non hanno carattere vincolante, salvo che non siano state espressamente designate come offerta vincolante. 3D:IT può accettare ordini dal cliente entro 6 settimane. Nel dubbio il contenuto dell’offerta o della conferma dell’ordine di 3D:IT è determinante per il contenuto contrattuale. Ciò vale nel momento in cui il cliente ha un ordine e non ha sollevato immediatamente obiezioni circa il contenuto della conferma dell’ordine.

3.2 Qualora eventuali garanzie e impegni contrattuali vadano oltre l’ambito delle presenti condizioni generali, essi necessitano della conferma scritta esplicita di 3D:IT.

4. Informazione ceduta in fase precontrattuale

4.1 I software e documenti ceduti in fase precontrattuale sono proprietà intellettuale della 3D:IT. Non è consentita una riproduzione o una trasmissione senza il preventivo consenso scritto della 3D:IT.

4.2 Qualora al cliente venga ceduto il software a scopi di collaudo, dopo una fase di collaudo adeguata o concordata in termini concreti il diritto di utilizzo di tale software si estingue. Qualora per la fase di collaudo non sia stato concordato un lasso di tempo concreto, vale fondamentalmente un periodo di un mese.

4.3 In particolare se non viene stipulato alcun contratto, i software e documenti ceduti devono essere restituiti oppure è necessario dimostrarne la cancellazione nei confronti di 3D:IT.

4.4 Gli obblighi di segretezza valgono per entrambe le parti contrattuali.

5. Fornitura e prestazione

5.1 I termini e i momenti di adempimento servono ad un orientamento di massima. Essi sono considerati termini fissi nel caso in cui siano stati garantiti espressamente e in forma scritta da 3D:IT.

5.2 La fornitura avviene fondamentalmente sempre a discrezione di 3D:IT tramite l’invio del software su supporti dati all’indirizzo di fornitura concordato oppure tramite messa a disposizione del software (eventualmente da scaricare).

5.3 Nel caso di una spedizione fisica, per il rispetto dei termini di fornitura e il passaggio del pericolo è determinante il momento in cui 3D:IT consegna il supporto dati al trasportatore. Nel caso di una messa a disposizione (eventualmente da scaricare) del software vale il momento a partire dal quale il cliente ha ricevuto la comunicazione della messa a disposizione e quindi della disponibilità del download.

6. Retribuzione e condizioni di pagamento

6.1 Il prezzo di acquisto e quindi la retribuzione sono concordati sulla base dei documenti contrattuali o della conferma dell’ordine. Salvo diverse pattuizioni, il 30% del prezzo e quindi della retribuzione è esigibile con la concessione dell’ordine.

Resta riservato a 3D:IT fatturare al cliente servizi già forniti nell’ambito di un ordine (fatture parziali).

Tutte le percentuali dovute del prezzo di acquisto e quindi della retribuzione sono esigibili al più tardi con la conclusione della fornitura completa o del progetto.

6.2 Eventuali servizi aggiuntivi richiesti dal cliente vengono fatturati in base alla tariffa oraria standard vigente o in alternativa, in caso di regolamento di un contratto individuale, secondo la tariffa oraria individuale concordata in base al dispendio effettivo.

La tariffa standard per servizi di tecnica di programmazione della 3D:IT è pari a110,00 EUR all’ora più l’imposta di legge sul fatturato.

6.3 3D:IT calcola i tempi e i costi di viaggio con il cliente come importo forfettario. Nel caso di interventi all’interno della Repubblica federale di Germania per ogni dipendente vengono calcolati 180,00 EUR più l’imposta di legge sul fatturato al giorno. Tale importo forfettario comprende i costi di viaggio, le spese, i tempi di viaggio e i costi di pernottamento.

6.4 Le fatture della 3D:IT sono immediatamente esigibili e possono essere pagate senza detrazione entro 14 giorni dalla data di emissione della fattura.

6.5 3D:IT può richiedere acconti o il completo pagamento anticipato, se con il cliente non sussisteva ancora un rapporto commerciale, se la consegna deve avvenire all’estero o se sussistono dubbi circa il pagamento puntuale da parte del cliente.

7. Riserva di proprietà, compensazione

7.1 3D:IT si riserva la proprietà e i diritti del servizio oggetto del presente contratto fino alla compensazione completa dei suoi crediti.

Nel caso di un’ulteriore alienazione o trasmissione a terzi, il cliente cede già ora a 3D:IT tutte le pretese derivanti dall’ulteriore alienazione o trasmissione fino alla compensazione completa della sua passività.

7.2 Il cliente può compensare esclusivamente con crediti indiscussi, esigibili o che 3D:IT abbia stabilito come passati in giudicato.

8. Regolamenti per la cessione del software

8.1 3D:IT lo deve in caso di consegna del software unicamente sotto forma del codice oggetto in un formato leggibile da strumenti elettronici. Fondamentalmente al cliente non spetta alcuna rivendicazione della cessione o restituzione del codice sorgente.

8.2 A un cliente spetta un diritto di cessione del codice sorgente nei confronti della 3D:IT soltanto nel momento in cui ciò sia stato concordato precedentemente in fase contrattuale e 3D:IT riceva in cambio una rimunerazione adeguata d’uso nel settore.

8.3 Per il cliente non ne deriva in nessun caso un diritto di opzione o un obbligo di fornitura successiva sul codice sorgente di un futuro sviluppo del software e adattamenti da parte di 3D:IT.

9. Modifica del software

9.1 Salvo diverse pattuizioni, il cliente non ha il diritto di apportare modifiche al software della 3D:IT o di farle apportare da terzi.

9.2 Qualora al cliente sia stato concesso il permesso di modificare il software e il cliente apporti modifiche al software, 3D:IT non garantisce in futuro il corretto funzionamento del software. Eventuali disturbi derivanti dalle modifiche effettuate non sono imputabili a 3D:IT. È esclusa qualsiasi responsabilità da parte di 3D:IT per il funzionamento del software modificato.

10. Trasmissione del software a terzi

10.1 Il cliente può cedere il software di 3D:IT a terzi soltanto in modo unitario e rinunciando completamente e definitivamente all’utilizzo per scopi propri.

10.2 Non è consentita la cessione temporanea o parziale dell’utilizzo del software a terzi.

11. Concessione di licenze in caso di utilizzo commerciale in misura considerevole

11.1 Nel caso di un utilizzo mediale di massa o della riproduzione di risultati di visualizzazione del software della 3D:IT in più di 10.000 casi all’anno, a 3D:IT devono essere corrisposte adeguate tasse di licenza.

11.2 In caso di utilizzo mediale di massa o di riproduzione delle visualizzazioni del software di 3D:IT, è dovuta una tassa di licenza annuale dell’ammontare dell’1,3% del profitto economico della commercializzazione (ricavi sul fatturato).

11.3 La responsabilità di segnalare l’utilizzo mediale di massa o la riproduzione dei risultati di visualizzazione spetta al cliente. Il cliente deve segnalare spontaneamente a 3D:IT il profitto economico al più tardi un mese dopo la fine dell’anno e deve pagare la tassa di licenza a 3D:IT entro i primi due mesi dopo la fine dell’anno.

11.4 Dalle tasse di licenza sono fondamentalmente esenti tutti gli screenshot, qualora al momento dell’utilizzo o della riproduzione di tali screenshot venga indicato il prodotto software utilizzato dalla 3D:IT nell’ambito dell’indicazione della fonte.

12. Responsabilità per difetti materiali e risarcimento dei danni

12.1 3D:IT garantisce lo stato concordato del software ceduto.

Nel caso di vizi materiali dimostrati nel software, 3D:IT cederà nell’ambito dell’adempimento successivo un nuovo software privo di difetti o provvederà a riparare il difetto esistente.

12.2 In alternativa la riparazione del difetto può consistere anche nel fatto che 3D:IT mostra al cliente possibilità ragionevoli che permettono di evitare ripercussioni negative del difetto nell’utilizzo del software.

12.3 In tutti i casi di responsabilità contrattuale ed extracontrattuale 3D:IT riconosce un risarcimento del danno soltanto nella portata stabilita di seguito:

3D:IT risponde in caso di dolo nell’ammontare del danno causato dimostrato.

In caso di colpa grave e in caso di mancanza di una caratteristica per la quale 3D:IT si è assunta una garanzia, 3D:IT risponde nell’ammontare del danno causato dimostrato, tuttavia al massimo fino a un importo pari a 1,5 volte il valore dell’ordine interessato. È escluso un versamento da parte della 3D:IT che vada al di là dell’importo summenzionato.

12.4 Per tutte le rivendicazioni di risarcimento danni nei confronti di 3D:IT o risarcimento di spese vane in caso di responsabilità contrattuale ed extracontrattuale, acquista validità un termine di prescrizione di un anno.

I regolamenti per la prescrizione non trovano validità per la responsabilità in caso di dolo o colpa grave o in caso di danni a persone o secondo la legge sulla responsabilità per danno da prodotti difettosi.

13. Riservatezza, tutela dei dati

13.1 I partner contrattuali si impegnano a trattare in modo confidenziale tutte le informazioni riservate del rispettivo partner contrattuale ottenute prima e nell’ambito dell’adempimento del contratto e a utilizzarle esclusivamente nell’ambito dell’adempimento del contratto.

13.2 In riferimento alle informazioni cedute in via confidenziale, ogni parte agisce con grande cura per preservare la riservatezza delle informazioni. Ogni parte concede l’accesso alle informazioni riservate dell’altra parte esclusivamente a persone che ne hanno bisogno ai fini dell’adempimento del contratto. Inoltre, ciascuna parte contrattuale fa in modo che tali informazioni vengano conservate con cura e che vengano protette contro l’abuso.

14. Disposizioni finali

14.1 Qualora singole parti delle condizioni contrattuali dovessero essere inefficaci, resta salva la validità delle restanti disposizioni delle presenti condizioni contrattuali. In questo caso le parti contrattuali sostituiranno la condizione contrattuale inefficace con una disposizione efficace il cui contenuto corrisponde in modo economicamente più adeguato alla disposizione inefficace.

14.2 In caso di lacune contrattuali evidenti, le parti contrattuali procederanno in maniera analoga alle condizioni contrattuali inefficaci.

Govie

Presentazione in 3D dei prodotti della prossima generazione.